mercoledì 11 febbraio 2009

SE QUESTA E' VITA

PERCHE' PAPA' ENGLARO NON CI HA MAI MOSTRATO LE FOTO RECENTI DI SUA FIGLIA?
(... ECCO L'ALLUCINANTE SPIEGAZIONE DI CHI L'HA POTUTA VEDERE).



Eluana -dice Marinella Chirico- era messa peggio di Terry Schiavo: l'espressione da cerebrolesa, la lingua penzolante, le bave, le orecchie con i calli e le piaghe da decubito.
E questa era dunque la ragazza che secondo il Berluska era "di bell'aspetto", e che avrebbe perfino potuto "generare un figlio".

Papà Beppino l'ha tenuta nascosta finché ha potuto, aveva fatto una promessa...

________________________



Enrico Bonerandi (per "La Repubblica")

Marinella ha ancora quell´immagine negli occhi. Anche lei, come tutti noi, di Eluana conosceva solo le foto della bellissima ragazza dai capelli corvini che il papà Beppino ha fatto circolare in questi anni. Marinella Chirico, giornalista del tg regionale del Friuli - Venezia Giulia, è stata invitata domenica scorsa dal professor De Monte a entrare nella stanza della ragazza alla clinica La Quiete: «Non ne possiamo più di gente che sostiene che Eluana sorride e potrebbe anche mangiare da sola, mi ha detto il professore. E poi i politici. Napolitano e Berlusconi qui non vengono. A questo punto passa tu, che sei una professionista dell´informazione. É giusto che si sappia com´è ora Eluana».

Marinella scuote la testa: «Irriconoscibile. Eluana era come un fantoccino di gomma. Una donna devastata da anni e anni di immobilità. Magra no. Tenuta bene, con addosso un bel pigiama». Probabilmente Marinella è l´ultima persona, a parte medici e infermieri, ad aver visto Eluana viva.
Racconta: «Sono entrata dopo aver mostrato i documenti alla polizia che presidiava la stanza. Abbastanza grande, senza troppi macchinari. Lei era piena di tubi e tubicini e l´espressione era quella dei cerebrolesi. Gli occhi fissi, la lingua che penzolava ora a destra ora a sinistra, la bava che le scendeva. Ogni tanto uno spasmo, altrimenti immobile. Mi chiedo chi ha potuto vederci un sorriso! E non poteva proprio deglutire. Un medico le ha spruzzato qualcosa in bocca, ma lei non l´ha tenuta dentro. Ogni due ore la giravano, per evitare le piaghe da decubito.Ma per le orecchie non si può fare niente: o una o l´altra deve pur poggiare sul cuscino. E infatti Eluana aveva le orecchie deformate, di un colore scuro, probabilmente con una piaga dentro. All´inizio per me è stata una botta terribile. Ero lì, non avevo il coraggio di toccarla. Ma ho visto che gli infermieri e i medici che passavano le parlavano, le tenevano la mano. Ho chiesto il permesso, e anch´io l´ho toccata, carezzata. Anche un bacio sulla fronte le ho dato».

Si aspettavano i medici che morisse di lì a poche ore? «Direi di no, credo che pensassero come minimo a quattro giorni. Però si vedeva che era appesa a un filo. Anche solo un colpo di tosse la sconquassava. A un certo punto, guardandola, ho pensato a un Cristo in croce. Un medico a un certo punto mi ha detto: e secondo lei, una persona ridotta così può fare un figlio? In effetti solo pensarlo è un´assurdità. Insomma, ha presente le immagini di Terry Shiavo? Eluana era messa molto peggio. A pensare che fuori dalla clinica bivaccava gente che avrebbe voluto darle panini e acqua minerale per salvarla, mi vengono i brividi».

Ma perché Beppino Englaro non ha mai voluto che uscissero le immagini vere, attuali, di sua figlia? «Me l´aveva spiegato: con Eluana aveva un patto di sangue, ai tempi di quando si videro in tv le riprese dello sciatore David nel suo letto di ospedale. Eluana gli aveva fatto promettere che in un caso del genere lui non l´avrebbe fatta vedere agli altri. E ha sempre mantenuto la promessa. Si teneva questa possibilità come ultima spiaggia. Mi aveva confidato: se va tutto male, vado in tv con la foto di Eluana com´era nella mano sinistra e nella destra di Eluana com´è. E avrebbe detto: questa è l´ultima violenza che fate a mia figlia. Mi avete costretto, vergognatevi».

67 commenti:

Anonimo ha detto...

dovrebbero vergognarsi, tutti brava finalmente piccole verita' emergono

Anonimo ha detto...

ha fatto bene il padre a mantenere la promessa ma sarebbe stato anche giusto far vedere in che condizioni era,giusto per smentire quella gentaglia che ha sciacallato sulla sua persone.perchè non sono andati a vederla napolitano e berlusconi?avevano paura di dover nascondere una triste realta?non si vergognano nemmeno dinanzi a questi tragici eventi.che schifo.

Anonimo ha detto...

un padre prima cerca di salvare un figlio dal fuoco, ma se non riesce a farlo dall'esterno, allora vi si getta dentro a costo di bruciare anch'egli. Beppino quando ha visto il fuoco ardere la figlia ha pensato bene di buttarvi della benzina per essere sicuro che il tutto polverizzasse, la magistratura e lo stato han fatto in modo che il tutto riuscisse alla perfezione. Adesso chiunque vive quella situazione sa che potrà fare altrettanto. Ditemi quello che volete voi, ma non cambio idea è stato un ASSASSINIO!!!

debby1321 ha detto...

forse sei più assassino tu che pretendi che uno soffra fino all'ultimo spasimo di morte,l'avete torturata lei e la sua famiglia ,persone come voi se cè un Signore vi dovrebbe punire per tutto il mala che fate alle persone in gesti e parole ,vergogna.

Anonimo ha detto...

x l'anomimo di prima
credo tu non abbia proprio idea di come possa sentirsi un padre e una madre di fronte a tanto dolore. ancora lo chiami assassinio? prova a guardarti dentro e a metterti solo per un attimo nei panni di questa famiglia....non credo che riusciresti a sopportarne il peso nemmeno per un secondo

Anonimo ha detto...

è bello giudicare quando una cosa non la si vive di persona.se il padre di eluana avesse fatto vedere la foto attuale,cosa avresti detto?leggi bene cosa ha scritto la giornalista rai che l ha vista.me lo chiami assassinio?da17 anni quella povera crista soffriva senza che nessuno di questa gentaglia si sia mai preso 5 minuti di tempo per andare a vederla.e oggi tutti hanno deto le cose più brutte e infami.poteva fare un figlio?e allora perchè non è andato a trovarla il vostro caro presidente?o aveva da fare?era più importante parlare della nuova autostrada di mestre vero?siete ridicoli.

Anonimo ha detto...

è difficile sciegliere tra la vita e la morte, Eluana era morta 17 anni fa, provate ad immaginare il dolre dei familiari e la grande forza che hanno avuto e quello che gli rimarrà nel cuore; non ho parole mi immedesimo nei genitori della sventurata e gli sono vicino col cuore.

Anonimo ha detto...

non ci sono parole alle atrocità che quell'anonimo si permette di scrivere. L'assassino è lui come pure chi difende, assassini della verità. E stia al suo posto la Chiesa, tutti a predicare la vita. Ma che vita è stata quella di quell'angelo? Ipocriti...tutti. Dio, se esiste, non è affatto questo. Roberto M.

Anonimo ha detto...

dove sono stati fino ad ora il "signor" Berlusconi e le istituzioni, dovrebbero vergognarsi, pensino ad aiutare le famiglie che purtroppo hanno casi simili.

Anonimo ha detto...

Purtroppo in Italia è pieno di gente che se Berlusconi dice che una cosa è bianca loro corrono a sostenere che è bianca, se il giorno dopo lui smentisce (...) e dice che è nera, loro convinti sostengono che è nera, che l'avevano sempre detto, oppure tacciono, come sta facendo Capezzone, che ha paura che si tirino fuori le sue dichiarazioni di 4 anni fa su Eluana, quando sosteneva che bisognava "liberarla" dalal sofferenza

Anonimo ha detto...

Eluana poteva fare un figlio... Vergognati, Cavaliere! Tra tutte le sciacallate dette e scritte qesta è la più abominevole,roba da diventare l'incubo della vita di chi l'ha vomitata.

Anonimo ha detto...

SIETE SEMPLICEMENTE DEFICENTI.
LE SUORE, E IO CREDO DI PIU' A LORO CHE A VOI, HANNO DICHIARATO CHE ELUANA NON AVEVA DECUBITI, ERA CON UNA BELLA CARNAGIONE, QUANDO AL MATTINO SI SVEGLIAVA APRIVA GLI OCCHI, ECC.
SOLAMENTE CERTI GIORNALISTI (E' GIUSTO CHIAMARLI GIORNALISTI?) DEI GRANDI QUOTIDIANI CHE OBBLIGATORIAMENTE DEVONO SCRIVERE, COME PRETENDONO PANNELLA E BONINO, UNICAMENTE DI "EUTANASIA", FAREBBERO BENE A APRIRE BENE GLI OCCHI E LE ORECCHIE PER VEDERE E CAPIRE CHE ELUANA E' MORTA PERCHE', NON PER DISIDRATAZIONE MA PERCHE' LE E' MANCATO L'AMORE, LA SOLIDARIETA' E LA VICINANZA CHE LE SUORE LE HANNO SEMPRE DATO -GRATUITAMENTE- E QUESTO E' MOLTO IMPORTANTE, SENZA SPESE PER LO STATO!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Ben Detto!..è solo questione d'Amore con la A maiuscola.Infatti con Eluana(pace all'anima sua)si prodigavano persone per accudirla e nessuno le ha interrogate! Vigliachi!Ma chi credono di essere dio!La vita è e deve rimanere sacra!!!

Anonimo ha detto...

All'anonimo (cretino!!!!) precedente: le tue amorevoli suore non hanno fatto niente gratis...l'hanno fatto per convincersi di meritare il paradiso che esiste solo nelle loro teste! A spese di una indicibile sofferenza di qualcun altro, naturalmente, perchè papi e consimili hanno sempre bisogno di carne umana macellata per perseguire i loro scopi. A tutti quelli che si sono stracciate le vesti, gridando all'assassinio dico una sola cosa: MI FATE SCHIFO!

Anonimo ha detto...

E' stato tutto di una ferocia e una mancanza di rispetto verso il dolore di un padre e di una madre che mi fa vergognare di essere italiana, di appartenere a una parte di un popolo che ha speculato sulla vita, avrei voluto vedere se al posto di quella ragazza ci fossero state le figlie o figli di tutti quegli impediti che manifestavano, alle 4 del mattino ma non avevate null'altro da fare che intromettervi nelle decisioni di un padre???cHI HA IL DIRITTO DI ENTRARE NELL'NTIMITA' DI UN DOLORE COSI' GRANDE...PROVATE SULLA VOSTRA PELLE E POI MANIFESTATE....VERGOGNA DAL PARLAMENTO A POPOLO PERBENISTA DEL CAVOLO...

matteo ha detto...

"SIETE SEMPLICEMENTE DEFICENTI.
LE SUORE, E IO CREDO DI PIU' A LORO CHE A VOI, HANNO DICHIARATO CHE ELUANA NON AVEVA DECUBITI, ERA CON UNA BELLA CARNAGIONE, QUANDO AL MATTINO SI SVEGLIAVA APRIVA GLI OCCHI, ECC. [...]"

Potresti citarmi la fonte, per favore? Credo che tutto questo non possa essere vero, almeno non per una persona che da 17 anni sta immobile in un letto. Mia nonna aveva piaghe da decubito dopo due mesi di letto, ed aveva i cuscini.

"ELUANA E' MORTA PERCHE', NON PER DISIDRATAZIONE MA PERCHE' LE E' MANCATO L'AMORE, LA SOLIDARIETA' E LA VICINANZA CHE LE SUORE LE HANNO SEMPRE DATO -GRATUITAMENTE- E QUESTO E' MOLTO IMPORTANTE, SENZA SPESE PER LO STATO!!!!!!!!"

Credo che tu non abbia il diritto di dirlo, e spero che tu abbia l'intelligenza di non pensarlo davvero, soprattutto. Non sei uno dei famigliari, suppongo. Non la conoscevi di persona, immagino. E per chiudere con le suore: nessuno le ha denigrate, e credo che il padre di quella ragazza le abbia ringraziate e stimate, per ciò che hanno fatto.

Io non le conosco di persona - come nemmeno tu - del resto (libero di smentirmi). Però dovresti evitare di usare frasi retoriche del tipo "ELUANA E' MORTA PERCHE' LE E' MANCATO L'AMORE" perché se fosse come dici, suo papà non si sarebbe sobbarcato il peso di affrontare il linciaggio mediatico da solo... vedendo anche solo pronunciare il nome di sua figlia da persone che non la conoscevano... soffrendo a causa del comportamento della gente... scoprendo che alcuni volevano portarle dell'acqua e dei panini per nutrirla... Non sarebbe neppure andato in tribunale per presentare la volontà della figlia ai giudici.
Se davvero non l'avesse amata, se ne sarebbe fottuto.

Chiudo sto commento con una domanda a tutti i difensori della vita ad ogni costo: ma quella signora che è morta rifiutando di farsi operare il piede in cancrena... sarà all'inferno, ora?

Amitiés,

Matteo

Anonimo ha detto...

PRIMA DI SPUTARE SENTENZE, CHE SIANO PRO OPPURE CONTRO, PROVATE TUTTI A RECARVI PRESSO QUALCUNO CHE VIVE QUESTO TIPO DI REALTA', GUARDATELA NEGLI OCCHI... SENTITELA SULLA PELLE... RESPIRATENE L'ARIA... SOLTANTO DOPO IL VOSTRO CUORE PARLERA' CON ESTREMA SINCERITA'... LINA.

Anonimo ha detto...

No! All'inferno ci vanno solo i diavoli.
Ora si sarà pentita perchè ha capito il suo errore e se potesse tornerebbe indietro e rimedierebbe.ma losta imparando là dov'è.

Anonimo ha detto...

All'inferno ci dovrebbero andare prima di tutto coloro che con arroganza, tracotanza e malvagità senza limiti si eriggono a giudici supremi della coscienza di tutti, calpestano quella dei propri simili, sputano sentanza pseudo-morali sulle peggiori sofferenze altrui e pretendono che l'Umanità tutta si pieghi al loro volere, che poi è il Volere di Dio, naturalmente! In questi giorni di squallidi personaggiucoli del genere se ne sono visti parecchi, tra le fila dei cosiddetti "difensori della vita". Per coerenze dovrebbero ardentemente pregare il loro Dio affinchè li metta in una condizione (sia dei genitori, sia della figlia...)degli Englaro; così potrebbero dimostrare quanto è grande la loro coerenza e la loro fede nella guarigione "miracolosa"! Ribadisco, questi personaggi mi fanno schifo!

Galatea ha detto...

Non ci sono parole per chi si proclama difensore della vita e passa il tempo ad insultare un povero padre e costringere una povera donna a soffrire in nome di quello che lui ritiene giusto.

Anonimo ha detto...

Dopo 17 anni di immobilità , è da immagginare in una persona i molti cambiamenti fisici .
Quelle frasi solo ad un buffone ( e scusate se è poco ) come berlusconi potevano venire in bocca .
Quando Englaro lo ha invitato insieme a Napolitano , perchè non ha risposto , perchè non ha preso un mezzo ( tanto lo paghiamo noi ) per venirla a vedere se veramente era come diceva lui .
Nooo , lui si fida ciecamente delle suorine che l' accudivano , esse non possono mica mentire !

elkenar ha detto...

Dallo stile "urlato" di tutte maiuscole alle espressioni deliranti che solo un cervello con un QI di -40 può partorire, dal basso della sua immane cultura ( saremo anche "deficenti", tu sei autenticamente DEFICIENTE, mancante cioè di attività cerebrale ), suggerirei ad "Anonimo" di leggersi la descrizione di quel povero corpo devastato da 17 anni di reclusione. Dopodichè io ti auguro dal profondo del cuore di passare non 17 ma 40 anni in SVP, magari con la coscienza della tua prigione ( come riporta Crisafulli, che era in uno stato di COMA che non è riconducibile all' SVP ) in modo da contare secondo per secondo il tempo che ti separa dalla liberazione da quella disumana forma di detenzione.
La prossima volta, coraggiosissimo "Anonimo", abbi almeno la decenza di usare un nome, squallidissimo nanerottolo senza cuore nè anima.

Anonimo ha detto...

...potrebbe avere un figlio..... intanto questo personaggio da farsa ha fatto abortire la moglie al settimo mese di gravidanza, meno male che non fa le leggi ad personam........

Anonimo ha detto...

Silenzio!
Questo è un dramma da condividere in rigoroso SILENZIO.
Serena

Anonimo ha detto...

Serena, tu hai ragione, ma chiediti chi è stato a montare tutta questa immonda, sudicia caciara...quelli che (e mi ripeto) con cocciuta malvagità (non semplice cattiveria!), ma con pura malvagità hanno preteso che il dramma di questa persona, ormai un corpo in decomposizione che da molto tempo supplicava una pietosa fine, continuasse invece a tempo indeterminato...e questo per non turbare la loro candida coscienza! Più ci penso e più mi fa una grande rabbia! Mi chiedo cosa accadrebbe se, per ipotesi, venisse introdotta una legge che imponesse loro di fare qualcosa, qualunque cosa, contro la loro volontà; scommetto che scatenerebbero un pandemonio, però loro lo pretendono a spese degli altri che non condividono i loro punti di vista. Davvero una faccia tista sbalorditiva!

Anonimo ha detto...

Bisogna ricordarsi la grande campagna vietato vietare fatta per non limitare la pubblicità in TV.

Anonimo ha detto...

Cui cal mur al tasc chel cal rescte si da pasc
Chi muore tace chi resta si da pace.
E ora di smetterla, se non altro per rispetto........................

GIANDOXX ha detto...

IO CREDO CHE LA VITA VADA PRESERVATA SEMPRE PERCHE' E' SACRA MA PENSO FORTEMENTE NON BISOGNA TRASCINARLA INUTILMENTE UNA VOLTA CONSTATO CHE IL RITORNO ALLA COSCIENZA NON E' PIU' POSSIBILE BISOGNA LASCIARLA ANDARE VIA

UN ABBRACCIO FORTE AI SIGNORI ENGLARO

Anonimo ha detto...

se mi stanno sui co**glioni le suore e la chiesa per la madonna!!!!! la religione è il male del mondo!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Non trovo le parole, sono indignata e schifata al tempo stesso! Ma come si fa a pensare che lo stato abbia avuto più a cuore di un padre le sorti di Eluana? Di una cosa mi sono convinta ed è che qui non si sta più parlando solo di Eluana ma di un plagio collettivo fatto a colpi di "cultura vera" (Grande Fratello, l'Isola...ecc), che - come diceva prima qualcuno - siamo nella situazione in cui se il cavaliere dice che gli asini volano automaticamente c'è qualcuno che spergiura sui propri figli di aver visto il cielo popolato di quadrupedi con le ali, ma siete tutti pazzi? Siete tutti lobotizzati? Volete resettare per un attimo il cervello e, pur nella logica che ognuno ha le proprie idee, vedere il rincoglionimento/ignoranza generale?
Guardate meno tv e leggete, leggete, leggete e informatevi!
Sincere condoglianze a Beppino e famiglia e alla grande lezione di dignità dimostrata dalui e dalla sua famiglia.

Matteo Pastore ha detto...

...ed ora l'avvocato Taormina vuole anche accusare papà Beppino di omicidio nei confronti di sua figlia!Credetemi, veramente non ci sono parole! Tutti quelli che sostengono che si è trattato di assassinio non hanno capito una cosa fondamentale: qual'è la differenza tra uccidere una persona oppure impedire che viva una vita come quella di Eluana, clinicamente morta 17 anni fa e senza nessuna speranza di riprendersi? Sono sicuro che se Eluana aveva ancora un briciolo di capacità di pensiero si chiedesse perchè la trattassero cosi', accanendosi per tenere in vita un corpo oltre ogni ragionevole speranza!Papà Beppino è un uomo da ammirare, un uomo con la U maiuscola come ormai ce ne sono pochi. A lui rendo l'onore delle armi, a tutti gli altri la camicia di forza!

Anonimo ha detto...

La morte è raggiungere Dio, gli esseri umani e non Lui hanno impedito a Eluana di raggiungerlo.....lasciatela in pace e vergognatevi di chiamare sua padre assassino.....gli assassini sono quelli che su questa tragedia ci hanno fatto soldi e ci provano ancora....VERGONA VERGOGNA

Anonimo ha detto...

Certo, perchè voi siete Dio che vi potete permettere di sapere le motivazioni delle suore e sopratutto sapere che Eluana voleva morire. Che ne sapete voi che non ha cambiato idea durante quei 17 anni? che ne sapete che non sentiva l'amore? Voi non avete mai conosciuto l'amore di Dio!

Anonimo ha detto...

IO come persona non vorrei avere un esistenza simile la pietà delle persone che fino a quando non si è parlato di me in televisione si fregavano della mia vita di quello che facevo o di chi ero, io non ho il diritto di giudicare gli altri...non so cosa farei io se vedrei mia figlia in un letto di ospedale che non esiste non mi sorride non piange non mi stringe forte, non urla con me. Avrei una grande tristezza nel cuore e nell'anima..non so cosa farei.

Anonimo ha detto...

Non si può giudicare e capire fino in fondo. Io da malata cronica grave continuo a dire a tutti che se dovessi perdere coscienza DEVONO STACCARMI LA SPINA!!! Ognuno di noi ha il diritto di scegliere cosa fare della propria vita soprattutto in presenza di malattie. Non si può obbligare le persone a "vivere" nel dolore... Ma lo sanno cosa è il dolore?! Siamo fatti per vivere bene e in salute, quando come me ti ammali a 30 anni e ogni giorno perdi un pezzo di vita non puoi pensare che la vita è un dono e anche la sofferenza... L'errore del sig. Englaro è stato quello di mettere in pubblico cose strettamente personali. Non si può chiedere agli altri di autorizzare la fine di una vita giuridicamente, se in coscienza era certo del desiderio della figlia avrebbe potuto procedere come fanno in tanti... silenziosamente. Il Parlamento a questo punto deve solo autorizzare e rendere obbligatorio il testamento biologico per ogni individuo e poi ognuno, per se e di fronte a se prende una decisione. Che Eluana riposi in pace.

Anonimo ha detto...

Volevo dire la mia a proposito di Eluana.
Il giorno dopo della sua morte, per caso, ho ascoltato un commento di un sacerdote, su radiomaria, riguardo Eluana......ha detto che pregherà per le anime di chi l'ha condannata a morte.....che Beppino Englaro, ora, rimarrà da solo.....veramente...con la sua coscienza.....che l'inferno è pieno di anime....ed altrettanto il purgatorio...pochi sono quelli ammessi in paradiso....non vi sembrano le parole di un inquisitore?dice che pregherà per le anime delle persone che l'anno portata alla morte...secondo me farebbe bene a pregare per quei preti pedofili(schifosi) che hanno molestato e continuano a molestare migliaia di innocenti...e che vengono tenuti nascosti da nostra madre chiesa(ma non dagli occhi di Dio)!!!!!

Paolo ha detto...

Sinceramente mi stupisco di come -fin da quando il caso Eluana è balzato alla cronaca- tutti, e dico proprio tutti, dai politici ai preti, dai professori ai meno istruiti, abbiano sempre avuto la verità in tasca.
Naturalmente la loro verità.
Io, pur essendo cattolico, trovo che in una questione di questo spessore, ci siano troppi contrasti, moralmente parlando, da permettersi di sparare a zero, come è successo su tutti i media in questi giorni.
Non è forse il caso di abbassare un po' i toni, e magari continuare con delle riflessioni più organiche?

Anonimo ha detto...

Auguro a Berlusconi e a tutti i politici che hanno tentato di ostacolare i medici di porre fine alla vita di Eluana, di diventare nonni da una persona nelle condizioni di Eluana (visto che Berlusca ha detto che avrebbe anche potuto partorire per come era florida la donna)

Anonimo ha detto...

Cattolica praticante
Nessuno può ergersi a diritto sulla sofferenza di altri e sparare sentenze. Bisogna solo pregare affinchè il buon Dio che ha sostenuto ed accompagnato Luana e i suoi familiari in questi 17 anni di dolore, adesso continuerà a farlo. Perchè il nostro Dio è un Dio fedele, che non giudica, Lui sa solo Amare e lo fa verso tutti, verso chi ama la vita e la rispetta ad ogni costo ma anche verso chi nel grande amore per i propri figli, decide un gesto che è dettato solo dall'amore. Amori diversi ma pur sempre amori.
Ciao Eluana e forza e pace ai suoi genitori

roberto ha detto...

credo proprio sia arrivato il momento di sbattezzarmi ( è piu' facile di quanto si creda e non costa nulla vai su www.uaar.it )almeno non mi sentiro' parte della gentaglia che stazionava fuori dalla clinica di Udine , con certa gente sento di non poter condividere piu' nulla .
Salutatemi le suorine visionarie e bugiarde !

Anonimo ha detto...

Sono cattolico - anche se poco praticante - e laureato in materie scientifiche - quindi con una visione del mondo scevra da limitazioni puramente religose e catechistiche. Nel caso di Eluana credo non si debba ricorrere né alla Costituzione né al Vangelo. Solo il padre Beppino può sapere - perchè Eluana era sua figlia - se lei soffriva o no, se lei avrebbe voluto porre fine alla sua vita o no. Non ci sono Governi, Parlamenti, Cassazioni, Decreti legge, Berlusconi, Napolitano o Bagnasco che possono decidere sulla vita o sulla morte di una persona. E ora per lo meno smettiamo tutti di parlare a vanvera, lei riposa in pace, credenti o non credenti voi siate....

Anonimo ha detto...

Egreggi Signori
Ho letto tutti i commenti che Voi avete scritto e sono rimasto basito dai toni che state usando.
Sono Primo ho 68 anni 2 figlie e 4 nipoti quindi qualche esperienza di vita ho avuto modo di farla.
Il testamento biologico l'ho scritto 26 anni fà dopo poco tempo essere uscito dalla sala rianimazione.
Tutti provate a metterVi a scrivere un testamento del genere, credetemi proverete una grande sofferenza.
Per favore le opinioni di chi crede devono essere rispettete ("sono cattolico credente e praticante") ma allo stesso modo vanno rispettetate le opinioni dei non credenti.
Queste situazioni sono troppo personali e finchè uno non le vive sulla propria pelle non può dare giudizi.
Abbiate più rispetto per i morti e per i vivi.
Grazie.

Anonimo ha detto...

Decupito???? Ma perchè, prima di aprire un blog, non vi assicurate di saper parlare e scrivere in italiano??????
Alessandra.

graziano ha detto...

siamo in una realtà allucinante, una persona come Eluana era in uno stato vegetativo da 17 anni, ma cosa pensavano quei dimostranti a pro della vita, che Eluana si alzasse e andasse a ringraziarli della solidarietà? In verità erano solo dei buffoni che non avevano altro da fare se non umiliare ancora di più le scelte dolorose del padre. Che paese di imbecilli, e fortunatamente non ci smentiamo, abbiamo anche il nostro beneamato leader che dichiara che Eluana poteva fare dei figli. C'è da vergognarsi di essere Italiani, e fanno bene a prenderci in giro in tutto il mondo. Dico ai politici che prima di sparlare, dovevano rendersi conto personalmente dello stato in cui si trovava Eluana, e di Eluane, purtroppo in italia ce ne sono tante, e questo è una vergogna. Un italiano che si vergogna di esserlo.

Anonimo ha detto...

Mi chiamo Roberto Daviddi, ho 31 anni e sono di Mestre.
Mi sono preso tutto il tempo di leggere i commenti scritti dai vari utenti, e devo dire che sono rimasto davvero allibito.
Qui non si tratta di credere o non credere, di giudicare o di non giudicare, siamo in una democrazia ed è giusto che ognuno dica la propria opinione.
Però, sono fermamente convinto che una persona, in questo caso un genitore, abbia tutto il diritto di poter decidere essendone tutore della sorte della propria figlia, moglie, figlio in un caso di questo tipo.
Lo stato, sarebbe meglio si occupasse di fare le leggi per chi in Italia muore di fame perchè non ha un lavoro e non correre a fare leggi per voler decidere la sorte di un nostro figlio o parente stretto al nostro posto.
La chiesa, sarebbe meglio pensasse ai preti pedofili, e a tutto all'oro di cui è circndata, che certo non campano con 900 euro al mese, il papa è meglio che stia zitto, immagino sia andato a trovare Eluana un sacco di volte, facile parlare di amore e di vita da una finestra e poi dormire sui letti d'oro e sedere sui letti e nelle stanze super lussuose, bhè d'altra parte segue le orme di Gesù no???
Anche Gesù viveva come vivono al Vaticano.....
Buffoni, vergognatevi!!!!!

Anonimo ha detto...

a prescindere dalla fede religiosa o politica o quello che volete voi NESSUN UOMO DEVE MAI DECIDERE DELLA VITA ALTRUI, IL COMPITO DI OGNI ESSERE UMANO E' QUELLO DI SALVARE LA VITA ALTRUI, NON QUELLO DI AIUTARE CHI SOFFRE A MORIRE.
SE COSI' FOSSE DOVREMMO ANDARE A UCCIDERE TUTTE QUELLE PERSONE CHE MUOIONO DI FAME, QUELLE MALATE DI AIDS O CHISSA' QUALE SORTA DI MALATTIA ALL'ULTIMO STADIO. MA DICO SIAMO MATTI O COSA...meditate

RISPETTO per ELUANA sicuramente e indiscutibilmente, ma per chi ha deciso di assassinarla dalla proposta alla messa in atto, chiunque ha partecipato, volontariamente s'intende, all'atto omicida non avrà rispetto, anzi da parte mia il massimo DISPREZZO, NESSUNO HA DIRITTO DI TOGLIERE LA VITA ALTRUI neanche i BOIA che agiscono per legge, chiunque ammazza chiunque è e resta un'ASSASSINO!!!!

Chi diventa medico giura di curare le persone che gli si presentano davanti fino all'ultimo dei respiri... e i medici che si sono occupati del caso ENGLARO(parlo di quelli che l'hanno uccisa) evidentemente non hanno prestato giuramento.
Speriamo che gli stessi medici non si debbano mai occupare di me...si però io poi torno dalla tomba e come fantasma mi vendicherò...ASSASSINI-ASSASSINI-ASSASSINI

roberto ha detto...

poverino!!!!!!!!!!!!!!! hai nessuno che si possa prendere cura di te ? mi sembra che tu ne abbia veramente bisogno ...e poi via , anche da fantasma vorresti importunare la gente ? non ti basta di farlo da vivo ?
Tu forse non sai cosa vuol dire veder morire una persona cara , ma io che l'ho passata ti posso assicurare che l'unica cosa che ti sta a cuore è evitare la sofferenza spesso inutile alla persona che ami ...già ma forse la parola amore è passata di moda tra i credenti e vi è rimasta solo l'arroganza di ergervi a giudici e censori.

Anonimo ha detto...

UN SINCERO ABBRACCIO A PAPA' BEPPINO,ALLA MAMMA SATURNA CON L'AUGURIO DI TORNARE PRESTO IN SALUTE. A TUTTI GLI ALTRI....VERGOGNATEVI.
SE IL VOSTRO DIO ESISTE STATE TRANQUILLI CHE PRIMA O POI VI PUNIRA'. CLAUDIA

Anonimo ha detto...

Caro anonimo, quello di prima.... sono luciano. Se davvero pensi che dopo la fine terrena, tutti noi saremo in grado di risorgere dalla tomba....non ti è venuto in mente che forse Eluana ora, libera da un corpo che più non le apparteneva, è finalmente tornata alla vita? Purtroppo in tutto ciò nessuno tra i predicatori della fede, Papa Ratzinger compreso, ha mai pensato che quel Dio in cui credono, avrebbe potuto metterci una pezza, in un modo o nell'altro, e non ha avuto solo tre giorni come quel ciarlatano del Berlusca, ma ben diciassette anni?
Arrivederci Eluana....sei già in mezzo a noi...vero?

Anonimo ha detto...

cari signori ho vissuto sulla mia pelle quanto vissuto dal signor Englaro, con la differenza però che la nostra"paziente"l'abbiamo curata e assistita in famiglia fino al giorno della sua morte avvenuta per cause naturali, l'incidente che la mise in coma accadde a settembre 1985 nel bolognese (noi siamo di Napoli) mentre la nostra cara è deceduta nel 2001. Non l'abbiamo mai lasciata sola un secondo ed è morta col nostro calore. Oh si abbiamo pregato che il signore ponesse fine alla sofferenza, ma mai chiedendone la morte, bensì un miracolo che ce la riportasse alla vita...per questo dico che chi ha premeditato e poi attuato la morte di Eluana è un assassino. Questo mi fa capire perchè tante persone parlano a vanvera, perchè non hanno neanche idea di cosa stanno blaterando. Noi non abbiamo scritto nessun libro e non abbiamo fatto proclami e non faremo mai nulla che possa inquinare il ricordo della magnifica persona che un giorno il destino ci ha portato via...
(sono quello che chiama assassino chiunque toglie la vita a chiunque nel caso non lo abbiate capito e con questo passo e chiudo augurandovi di non vivere mai brutte esperienze, in modo da poter giudicare gli altri da fate ignoranti(della materia)...

Anonimo ha detto...

SCUSATE non sono ancora andato via ho appena preso questo articolo da "metropolis web" abbiate la compiacenza di leggerlo e vi renderete conto di come si comporta un Vero genitore...

Francesco, 18 anni, come Eluana. La madre: "Io non lo abbandonerò"
Giovedi 12 Febbraio 2009

E´ una storia simile a
quella vissuta da Eluana Englaro, il calvario di Francesco
D´Amico, 18 anni a maggio, in "coma vigile" dal ´93 per le
ferite riportate nello scoppio avvenuto in un asilo di Cicciano
(Napoli).
La madre, Rosaria Mancini, lo assiste ininterrottamente nella
sua casa di Cercola (Napoli) e non mostra dubbi quando afferma
di ´´non avere nessuna intenzione" di fare la stessa scelta dei
genitori della giovane.
"Continuerò ad assistere mio figlio finché avrò vita
perché un figlio anche se gravemente disabile non si
abbandona", dice la donna.
Attorniata dall´amore del marito carabiniere e del secondo
figlio di 11 anni, Rosaria si dichiara favorevole al testamento
biologico, ma critica le polemiche politiche che imperversano
sul tema: "Ho sempre lottato per far valere i diritti di
Francesco - spiega - e spesso le istituzioni anziché venirmi
incontro hanno reso più difficile il mio percorso". Rosaria ricorda il
premier Berlusconi che si mostrò "molto sensibile - afferma -
quando ancora era solo presidente di Mediaset". "Gli scrissi
chiedendogli di poter avere cassette dei cartoni animati
preferiti da mio figlio e trasmesse dalle sue reti - dice -
nella speranza che lo risvegliassero dal coma. Dopo qualche
giorno Berlusconi mi inviò a casa un pacco pieno di cassette
audiovisive".
Francesco il 13 novembre 1993 rimase coinvolto
nell´esplosione per una fuga di gas avvenuta in un asilo di
Cicciano. Nello scoppio morirono due bambine mentre Francesco
subì la rottura della scatola cranica. In coma vigile da circa
16 anni, da sei è attaccato ad un sondino per essere alimentato
e ad un respiratore artificiale dal pomeriggio al mattino
successivo.

Anonimo ha detto...

sempre x anonimo
mi sa tanto che tu abbia cambiato spacciatore.
o parli solo per sentire il rumore che fanno le tue parole.
e poi una cosa a tutti i cosidetti cattolici....forse voi andrete sicuramente a battervi il petto in chiesa...ma non sapete una virgola sulla parola di DIO.
gli assassini siete voi come quell'anonimo a cui mi sto rivolgendo....e siete degli assassini perchè avete ucciso il vostro cervello.

Anonimo ha detto...

A quelli che condannano gli Englaro senza sapere gli auguro di non dover mai affrontare un simile calvario - La sanità pubblica è un bene , ma quando decidono di dimettere una persona inabile (anziano,persona in coma e/o paraplegiche perchè non abbisogna di nessuna cura medica in ospedale ti devi arrangiare e sperare nei volontari e parenti senza contare le spese che annientano una famiglia che tutto fà per i suioi cari. vorrei vedere queste persone che parlano di assassinio al posto di papà Englaro. Anche papa Wojtyla ha detto " lasciatemi morire in pace" il papa stà all'inferno?.
Anna

Anonimo ha detto...

Il fatto che tu abbia avuto un caso simile a quello di Eluana non ti da il diritto di chiamare assasino chi la pensa diversamente da te.
Chiedere un miracolo quando dopo 17 anni, dico 17 anni sapete quanti sono?????
Amore o egoismo quello di far soffrire per 17 anni una persona, perchè se poteva fare figli, allora poteva anche sentire il dolore, se capitasse a voi, voi vorreste stare per 17 anni fermi in un letto non potendo comunicare con nessuno, e sentendo tutto il dolore che la malattia vi porta???
Cosa c'entra come ha scritto prima un anonimo allora uccidiamo tutti quelli che soffrono, il papà di Eluana mica ha deciso per uno dei vostri figli, ma per la sua.
Siamo davvero in una società dove deve essere un governo che decide della mia famiglia???
E poi credenti e religiosi, scusate ma avete rotto i coglioni, o applicate il vangelo in tutto o lasciate perdere, dove vi fa comodo predicate l'amore e la vita, poi però vi ergete giudici e chiamate assisini, non mi sembra che sia questo l'insegnamento del vangelo.....
Non mi pare che Gesù insegni a criticare e giudicare se si ha una opinione diversa, o se si sbaglia, chi siete per chiamare assissini altre persone, voi credenti dovreste sempre porgere l'altra guancia e perdonare ......o siete forse falsi credenti e buonisti solo per faccciata??!!??
Chi soffre e muore di malattia e di fame, va aiutato, ma voi credenti, preti , Papi dove eravate nei 17 anni passati per Eluana???
Ma credo anche che se uno decide di porre fine ad una vita di sofferenze, terminale, abbia il diritto di farlo, e di poter decidere per un proprio famigliare;mi accorgo sempre di più di quanta gente falsa si proclami credente, ma nessuno di quelli che hanno scritto qui hanno un minimo di Gesù nelle parole da loro dette.
Vorrei che qualcuno, smentisse le mie parole ma con esempi concreti, non con le solite frasi fatte.
Sono sempre Roberto Daviddi di 31 anni di Mestre.

Anonimo ha detto...

Il Papa disse lasciatemi morire in pace, non disse uccidetemi perchè così non soffro...

Anonimo ha detto...

Se anche lo avesse detto, saranno stati pur cazzi suoi, o dobbiamo fare quello che ci dici tu e tutti quelli come te???
Poi dicono che l'italia è allo sfascio, ovvio con un branco di fascisti e dittatori come voi che scrivete stronzate come l'anonimo qui sopra ...mah

Anonimo ha detto...

prosaico e baccalaiolo...già con quelli come te invece l'Italia si salva eh ...hihihi

Anonimo ha detto...

Bhè almeno io non impongo agli altri il mio volere, e non mi nascondo dietro ad un vangelo o a Dio per fare il buonista poi però urlo assasini come fanno certi.
Ti piacerebbe se fossi io a dover decidere della tua vita invece che tuo padre o tua madre???
Se a voi sta bene cosi, a me no !!!!!
Qui si tratta di una famglia e della loro figlia, cazzo c'entra il governo e il buffone del papa...
Ma a voi piace una nazione sotto dittatura ....bho non capisco....
Semplice, tu non vuoi, allora tieni il tuo famigliare per 20 anni cosi, legittimo di farlo come devo essere leggitimo di scegliere in fase terminale della sorte di mia madre padre, perchè questa è democrazia!!!

Anonimo ha detto...

se decidi per farlo vivere OK, ma se decidi di farlo morire eseguendo o facendone eseguire l'omicidio allora questo per me è un assassinio punto e basta!!!

Anonimo ha detto...

Ma tu è giusto che hai la tua opinione, l'importante è che non la imponi a chi non la pensa come te.....
Qui c'è una sentenza che ha confermato e ha dato l'OK, quindi vorrà dire che a termine di legge non è considerato omicidio, che poi per te lo sia è una tua opinione personale, e non ti da il diritto di giudicare o di puntare il dito.
Quello che per è omicidio, per altri è un gesto di amore, oh non ha mica ucciso un pasassante eh....
Poi vorrei capire una cosa, se Eluana era solo un involucro le è stato fatto un favore, ora è al fianco di Gesù no????
Se invece lei come sostengono in molti, era presente e sentiva dolore, ma da quella situazione non poteva migliorare, come è stato per 17 anni, se fosse stata tua sorella, o tua mamma, l'avresti continuata a far soffrire tremendamente solo per vederla ferma in un letto senza poter interagire con lei, o per l'egoismo di tenerle la mano????
Se succedesse a te e non puoi comunicare ma sentissi tutto il dolore 24 ore su 24 per 17 lunghi anni, saresti della stessa opinione???
Saresti capace di guardare tua madre o uno dei tuoi soffrire atrocemente per 17 anni???
Se invece che non vedere nulla se non uno sguardo perso, avessimo visto tutto il dolore come dicono quelli che sostengono questa tesi, di 17 anni di malattia, è vita????
E non mi dite che la vita va vissuta perchè è una stronzata, va vissuta quando la persona interessata decide che va vissuta, se la persona che è direttamente interessata o chi per lei decide che sopravvivere solo per provare dolore senza via di scampo non vale più la pena deve avere il DIRITTO di scegliere senza essere giudicato.
Se come penso era solo un involucro vuoto, adesso è al fianco di DIo, cosa che per 17 anni le è stata negata da gente come te!!!

Anonimo ha detto...

se vai indietro di undici post leggerai che una storia simile l'ho vissuta quindi so di cosa si tratta, ma non è questo il problema, io sto semplicemente dicendo che non si deve avere diritto di vita o di morte sugli altri esseri umani, a prescindere quale sia il motivo punto e basta.

Anonimo ha detto...

E con questo sono pienamente d'accordo con te, ma se la persona in questione è un tuo familiare stretto, e tu non puoi decidere io penso che invece si ha il diritto di decidere, e trovo assurdo l'accanimento contro i familiari e chi ha aiutato loro ad attuare quello che loro reputano un gesto d'amore.
Poi ognuno è libero di pensarla come vuole, è sbagliato però giudicare puntare il dito e chiamare assassini.

Anonimo ha detto...

Nessun uomo è un isola, nella sua vita come nella sua morte è destinato a influenzare gli altri!dovete sforzarvi a essere più profondi!chi confida in questa vita come l'unica è il più miserabile degli uomini!meditate,pregate,contemplate,ascoltate la voce dell'anima in silenzio. così in piena umiltà vi apparirà il vero mistero della vita e della morte e il motivo per cui siamo qui.

pellizzer ha detto...

Se l'Italia fosse quella che appare da questa discussione, ci sarebbe da rallegrarsi. Perchè la passione per le proprie idee -per quanto a volte i toni siano un pò eccitati- è tutta salute per la democrazia.
Purtroppo, mi sa che molta gente -quando ci sarà da andare a votare- non cercherà affatto di ricordare come si è comportato (e cosa ha detto, sul caso Englaro), il politico di riferimento. E in troppi sceglieranno il partito o il nome che a loro giudizio ha concesso loro qualche miserabile privilegio.

... Un saluto a tutte e tutti.

GIANDOXX ha detto...

pellizzer
hai perfettamente ragione ma a nostra discolpa bisogna dire che siamo Italiani cioè delle bandierine che vanno dove gira il vento

pellizzer ha detto...

Mi ero dimenticato di ringraziare Alessandra per avermi fatto notare l'errore.
Non era distrazione, effettivamente ero convinto che si dicesse "piaghe da decupito".

Anzi, colgo l'occasione per invitarla (lei, e chiunque), a controllare ancora. Avendo quattro blog, c'è da divertirsi per chi vuole cogliermi in fallo (e io, correggendo, evito di perdere punteggio).

Anonimo ha detto...

che buono Dio che ha lasciato in stato vegetativo Luana per 17 anni.
e non venite a dirmi che aveva dei progetti in serbo per lei.......pregate, pregate, io ho altro da fare....