domenica 13 marzo 2011

Giuliano Ferrara, l'uomo-elefante

Non cade foglia che Giuliano Ferrara (ex Cia), non voglia. C’era proprio lui dietro all’elezione di Ratzinger. Ancora lui dietro alla sconfitta politica (e umana), di Uòlter Veltroni


Quanto siamo sciocchi, noi italiani! Abbiamo sempre pensato che Giuliano Ferrara fosse berlusconiano. E abbiamo sempre creduto che il Papa venisse eletto grazie all’intervento dello Spirito Santo (che ispirava - ci avevano spiegato - i signori cardinali chiusi in conclave).
Niente di tutto questo. Infatti, su “Repubblica”, ecco come si è presentato Giulianone nostro, questo signore che riesce a conciliare l’appoggio alle guerre (per “esportare la democrazia”, s’intende), con la condanna all’aborto: «Non sono il consigliere di Berlusconi… Sono stato consigliere di Veltroni suggerendogli la vocazione maggioritaria e il partito liquido. Sono stato consigliere della Chiesa cattolica tifando Ratzinger».
… Capito? Adesso abbiamo finalmente saputo chi ha ispirato il disastroso e inconcludente “maanchismo” di Walter Veltroni.  E abbiamo altresì scoperto che gli eminentissimi porporati, per l’elezione dell’ultimo pontefice, hanno preferito ascoltare un ex comunista piuttosto che dar retta alla  santa colombella inviata da Dio!

L’uomo-elefante (che in fatto di droghe è un proibizionista convinto, nonostante la sua passione per le sigarette e il cibo), si inkazza tantissimo se gli si ricorda quanto pesa, sulla collettività, l'obesità e il tabagismo. E si è arrabbiato quando qualcuno, in giro per il mondo, ha proposto di penalizzare i fumatori e chi non accetta di mettersi a dieta (è cosciente di essere, in tal caso, spacciato in partenza!).
... Ma il nostro amico non si chiede mai quanto sia insulso, falso e crudele, togliere la patente a chi viene trovato con un innocuo spinello! Se ne frega semplicemente perché lui nella vita ha sempre avuto altri vizi, e ha sempre amato altri tipi di cannoni (quelli che durante le guerre “preventive” ammazzano per davvero!).


Giuliano Ferrara adesso può tornare a pontificare agli italiani. E con “Radio Londra” può permettersi di fare la morale agli altri. Addirittura richiamandosi ai documenti di Santa Romana Chiesa. 
Può fare il tifo per un serial-killer (come ha sempre fatto con Bush), e contemporaneamente può condannare una donna che abortisce. Può mostrare simpatia per i bunga-bunga e contemporaneamente fare il proibizionista sulla droga.
… Ma prima o poi dovrà rispondere dei suo peccati . Alimentari e non, visto che politicamente parlando non si è fatto mancare niente, e si è posato su ogni fiore. L'elefantino è un ex komunista, ex socialista, ex ateo, ex libertino, ex Cia, ex tutto e di più. Sempre senza darsi limite alcuno e senza mostrare ritegno. A forza di ingozzarsi dovrà scoppiare. 

2 commenti:

nheit ha detto...

affetto da bulimia disastrosa ma il vomito gli esce a succhi gastrici al veleno . digerisce tutto. digerisce gli ex che ha ingurgitato senza mai assaporarli . delle cose ex non conserva parvenza di emozioni . va dove va la barca che sa fregare il vento. bisognerebbe forse ascoltarlo nel nuovo programma- ma chi ce la fa ?
parliamo d'altro .belli i tuoi oli . ne posso prendere uno per splinder?

pellizzer ha detto...

Ma naturalmente che puoi. Comunque tieni presente che le foto non mi rendono giustizia. Nella realtà i colori sono molto più belli.